Prosegue...

Prosegue...

Fine

A proposito del "PRIMA"

Sino a quando, una splendida notte di fine estate, guardando la stella più luminosa in cielo...

Voglio denominare questa parte di diario CHALLENGE!

 

Perché per noi donne è davvero una sfida  far fronte a tutti gli inconvenienti della vita!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

tutto inizio' più o meno così...

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

21 luglio 2013

A quest' ora del mattino è ancora fresco.

Oggi non ce n'è per nessuno, ho deciso: ricomincio ad allenarmi! 

Sono trascorsi esattamente 40 anni da quando ho mosso il primo passo con l'intento di dedicarmi alla corsa su strada.

A dire il vero la mia prima competizione è stata un "fuori strada".

Una campestre .

Autunno 1973.

Avevo 11 anni ... proprio quanti ne compirà lei fra sei giorni.

Frequentavo la prima media e la prof di ginnastica ci ha condotto sopra un argine lungo uno dei tanti canali di Comacchio dove era stato allestito un percorso per tutti noi ragazzi allo scopo di selezionare chi possedesse le caratteristiche per partecipare ai giochi della  gioventù organizzati dal Coni.

Le avevo.

Ho iniziato ad allenarmi da quel momento e non ho mai smesso.

Anzi dopo qualche anno ho aggiunto la bicicletta, altra mia grande passione .

Corsa campestre, corsa su pista, corsa su strada, bici da corsa e mountain bike, sono state le mie più assidue e costanti compagne di vita per ben 29 anni  sino a quando...

Sino a quando, una splendida notte di fine estate, guardando la stella più luminosa presente in cielo, il suo futuro papà ed io abbiamo deciso fosse arrivato il momento di richiamarla sulla terra.

È stata la stagione più calda della nostra vita.

Mia e del suo papà. E non solo per la temperatura esterna. ..

Ma questo non è argomento adatto a una bimba dell'età sua .

È anche vero che per un genitore sembra non arrivare mai il momento adatto per parlare di certi argomenti con i propri figli o perlomeno  vorremmo che non arrivasse mai.

In particolare per una figlia. 

Sono antica? Probabile

Probabile che il tempo debba fare il proprio corso e allora tutto diventerà normale. 

Allo stesso modo quando la guardo ora con  le  forme da ragazzina  con tutti gli attributi che sembrano premere da dentro verso l'esterno del corpo, pare impossibile che sino a una manciata di tempo fa fosse piccola piccola e frequentasse il  nido! Ora è normale vederla  girare per casa  col suo aspetto di donna-bonsai che presto abbandonerà questa condizione per trasformarsi in una pianta da fiore perenne e sbocciare  durante la propria personale , spero lunga, primavera.

 

Continua...