8. nov, 2014

Siamo figli delle stelle e del ...riciclo

Per inaugurare il primo blog della mia vita ho scelto, ovviamente, il tema del RICICLO.

Colgo l'occasione per diffondere un punto di vista piuttosto inconsueto del tema in questione.

Il punto di vista inedito, anche se pienamente condiviso, non è il mio, ma quello espresso da GUIDO TONELLI : Prof. all'università di Pisa, coordinatore emerito del CERN, durante la trasmissione televisiva  NAUTILUS del 31 ottobre scorso , dal titolo -TEMPO SCADUTO-

 

 

57000 miliardi di cellule

65% di  acqua

98% della materia composta da 6 tipi di atomi :

AZOTO   N

CARBONIO   C

CALCIO   Ca

FOSFORO   P

IDROGENO   H

OSSIGENO   O

più altri importanti atomi

Ecco  rappresentata la principale composizione del nostro corpo materiale : sono , tolto l'idrogeno, MACROMOLECOLE, cioè atomi pesanti.

Da dove provengono queste macromolecole, questi atomi pesanti che vanno a costituire il nostro corpo?

Da nostra madre, dal cibo, dall'acqua, dalla terra...ma come ci sono finite sul  nostro pianeta dal momento che anche dopo il BIG BANG - 13,7 miliardi di anni fa-  sulla terra erano presenti solo atomi leggeri : idrogeno, ossigeno e deuterio?

Occorre arrivare a 400 milioni di anni fa per rilevare i primi segni di presenza di atomi pesanti sul nostro pianeta, provenienti...dalle stelle appunto! Essi rappresentano elementi semplici che grazie alle altissime temperature  esistenti all'interno degli astri,  per fusione, si sono trasformati in atomi pesanti. Successivamente, fuoriusciti dalle stelle, in conseguenza  al verificarsi di enormi esplosioni , si sono distribuiti nello spazio insieme a tutto il materiale, andando a formare nuovi corpi celesti e altri sistemi solari . Così come si  è costituito il nostro, di sistema solare.

Da ciò deriva che il  substrato materiale  di cui siamo composti è molto più resistente e duraturo di quanto si possa superficialmente pensare.

Arriva da molto , molto lontano : dalle STELLE, appunto!

E grazie ad un andamento ciclico della materia, che  RICICLANDOSI continuamente consente a noi tutti di mantenere un'identità MATERIALE pressoché immortale, possiamo tranquillamente affermare di essere FIGLI DELLE STELLE E DEL RICICLO!

 

Libera interpretazione tratta da

Fonte : NAUTILUS - TEMPO SCADUTO-  lezione del  Prof. GUIDO TONELLI 31/10/2014 WWW.raiscuola.rai.it